Una mascherata generale

Alcune persone indossano una maschera, ben costruita, sempre uguale ed affrontano la vita , come fosse un carnevale. Sono contente di avere successo ed ingannare il prossimo, come chiunque durante un ballo in maschera.Sono spesso affascinanti.L’interesse suscitato è dato proprio da quel non so chè di misterioso, cosa nasconde?, che attrae. La persona onesta, cristallina, che dimostra di essere tale, spesso annoia. Gli stessi vestiti, in piena estate, sono inutili, ma imposti dalle circostanze. Il bambino, infatti, ancora libero da convenevoli, se ne libera volentieri, del tutto. La morale comune condiziona le scelte dell’adulto, fino agli estremi del burka, che secreta, come in cassaforte, la femminilità, concessa solo all’egoismo estremo del marito padrone oppure ai costumi da bagno occidentali, che ipocritamente nascondono senza nascondere.Vi intravedi le fasce d’età, ben circoscritte.Sempre più casti o caste, con l’avanzare dell’anagrafe.Decidono in base a ciò che risponde lo specchio. E poi vi sono quelli, molto rari, che lo specchio lo usano poco. Perchè, in fondo, questo concede una immagine esteriore, meno interessante se confrontata con quella personale, interiore, dedita e concentrata a scoprire altre immagini interiori, non fosse altro che nella letteratura o in tantissimi altri campi,anche un blog.Li riconosci anche da come utilizzano il vestito maschera.Sono più trasandati.Tutti , più o meno, ci nascondiamo per i motivi più vari:un insegnante non può mostrarsi ignorante, un medico non competente.Ma la sapienza e la competenza sono traguardi irraggiungibili.Si spostano subito più in là, una volta raggiunti.Solo tornare bambini senza freni inibitori e con perchè, cui nessuno riesce a rispondere toglierebbe ogni maschera.Lo si può?

Pubblicità

3 risposte a “Una mascherata generale”

  1. Stupendo, veramente! Ti posso dire che lo specchio non lo uso mai: non mi trucco, mi pettino a memoria e raccolgo i capelli. Non mi interessa apparire, anzi…preferisco essere! Buona serata, Mike

    "Mi piace"

    1. Low profile (aerei)sfugge ai radar,volando basso,ma è visto bene da chi è a terra.Forse l’analogia,se esiste,la trovi tu.Grazie per il dialogo.

      "Mi piace"

      1. Il sottotitolo del mio blog è “vôla bas e schiva i sas”, quindi, sì. Non mi piace essere al centro dell’attenzione: si lavora meglio nella penombra. Grazie a te di scrivere bellezza.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: